Infoday

NO PARTNER, NO PARTY Vol.5
L'infoday sui progetti di cooperazione

MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo
Via Guido Reni, 4/a
Roma
8 novembre 2018
8:30/14:00

PROGRAMMA

8:30 REGISTRAZIONI
9:00 SALUTI DI BENVENUTO

Anna Conticello, Project Manager Creative Europe Desk Italia - Ufficio Cultura, MiBAC

9:15 MEDITAZIONI AL FUTURO: EUROPA, CULTURA E COMUNITÀ. COSÌ VICINI, COSÌ DIVERSI
  • "REFEST - Immagini e Parole sui percorsi dei rifugiati"
    Giovanni Belfiori, Direttore Passaggi Festival
    Carolina Rondina, Project Manager REFEST - Passaggi Cultura
  • "Contact Zones - Performing arts in urban space"
    Alessandra Ferraro, Direttrice Artistica Margine Operativo
    Lorenzo Pasquali, Direttore Artistico Ondadurto Teatro
  • Conclusioni: "È l'Europa, bellezza!"
    Michele Gerace, avvocato/presidente Osservatorio sulle Strategie Europee per la Crescita e l'Occupazione

La diversità culturale è il filo rosso che lega le priorità dei progetti di cooperazione europea. Con la call 2019 la diversità culturale assume nuove sfumature anche in termini di inclusione sociale nei confronti dei migranti e dei rifugiati. L'arte e la cultura hanno il potere di sopprimere le distanze tra culture diverse e far rinascere una "certa idea d'Europa"? Questa la domanda che aprirà NO PARTNER, NO PARTY Vol.5. Questa la domanda che faremo ai nostri ospiti, tra progetti finanziati e non.

10:00 CRITERI DI AMMISSIBILITÀ, IDENTIKIT DEL CANDIDATO (QUASI) PERFETTO E LEGGENDE METROPOLITANE SUI PARTNER

Marzia Santone, Project Officer Creative Europe Desk Italia - Ufficio Cultura - MiBAC

Spiegheremo le priorità della call insieme ai protagonisti dei progetti finanziati, attraverso una presentazione polifonica. La rilevanza è un criterio fondamentale per l'ideazione e l'implementazione del progetto ed è una meta che non bisogna mai perdere di vista.

10.10 I PROGETTI DI COOPERAZIONE E LE PRIORITÀ IN AZIONE: UNA PRESENTAZIONE POLIFONICA INSIEME AI PROTAGONISTI DEI PROGETTI COFINANZIATI
  • "Be SpectACTive!"
    Giuliana Ciancio, Co-curatrice e Project manager
    Gianluca Cheli, Project Manager Assistant CapoTrave/Kilowatt
  • "MAPPING - A Map on the aesthetics of performing arts for early years"
    Roberto Frabetti, regista e direttore artistico La Baracca - Testoni Ragazzi Bologna
  • "Teen Ambassadors across Europe"
    Cristina Cazzola, Project Manager/Direttrice Artistica Segni d'Infanzia Associazione Culturale
  • "Artists@Work. Creativity for Justice and Fairness in Europe"
    Cecilia Conti, Project Manager Cinemovel Fondation
11:20 AL LAVORO: CRITERI DI VALUTAZIONE E MINI-GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL FORMULARIO E DELLA DESCRIZIONE DEL PROGETTO

Marzia Santone, Project Officer Creative Europe Desk Italia - Ufficio Cultura - MiBAC

Il formulario non è solo una questione di tecnica, ma anche di strategia, visione e collaborazione con i partner. Il formulario ci pone delle domande, spesso insidiose, legate ai criteri di valutazione. La descrizione dettagliata del progetto va oltre il formulario e rappresenta il copione dell'avventura che siamo pronti a intraprendere con i partner. In questa sessione monteremo e smonteremo il formulario e metteremo ordine tra alcuni concetti chiave della progettazione culturale.

12:00 PAUSA
12:10 RACCONTARE L'EUROPA: VARIAZIONI SUL TEMA DEL PIANO DI COMUNICAZIONE
  • Comunicare attraverso l'Europa: difficoltà e sfide della comunicazione nei progetti europei
    Gianluca Cheli, Responsabile Comunicazione del progetto "Be SpectACTive!"
  • E l'albero diventò un bambino: istruzioni per progettare una storia.
    Bianca Borriello, esperta di comunicazione e storyteller
  • Narrazione sociale: consapevolezza e senso di comunità
    Rossana Cavallari, giornalista e storyteller specializzata in comunicazione sociale

Il piano di comunicazione è uno degli elementi chiave dei progetti di cooperazione e, insieme alla dissemination vale 20 punti sui 100 della valutazione. È quasi un progetto nel progetto, perché dobbiamo avere la capacità e la sensibilità di raccontare l'Europa della cultura a diversi tipi di pubblico. Il messaggio non può arrivare a tutti nello stesso modo e ogni strumento - che sia un social, un sito web, una brochure - fa parte di una strategia con obiettivi chiari e ben definiti. E non è tutto: il digitale ci offre meravigliose opportunità e chiavi di lettura, ma non si riduce al numero di follower su una pagina Facebook o al mito della viralità. Il pubblico è fatto anche di persone che vogliono usare i contenuti culturali per creare nuovi legami sociali, come direbbe Henry Jenkins. Il pubblico è fatto anche di persone che vogliono entrare nelle storie. E condividerle.

13:00 GRAN FINALE SUL NUOVO MODELLO DEL BUDGET FORM: ELEGGIBILE O NON ELEGGIBILE? QUESTO È IL PROBLEMA

Marzia Santone, Project Officer Creative Europe Desk Italia - Ufficio Cultura - MiBAC

Saper progettare vuol dire anche trasformare le attività di un progetto in costi. E i costi devono essere eleggibili e rispettare le regole delle linee guida. Alle ore 13 sarete molto stanchi, ma cercheremo di tenervi svegli con una piccola simulazione sul nuovo modello di budget form.

13:30 DOMANDE: LA PAROLA AL PUBBLICO
14:00 CHIUSURA DEI LAVORI E COCKTAIL
VOGLIO ISCRIVERMI
© Copyright 2013-2018  |  Creative Europe Desk Italia - Ufficio Cultura Logo del MIBAC

OK Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Cliccando sul pulsante OK, o continuando la navigazione, presti il consenso all'uso di tutti i cookie.